FAQ 2017-05-18T13:42:02+00:00

Non trovate la risposta alla domanda che vi ponete?
Compilate questo form e il nostro staff vi risponderà subito.

Che cos’è il sottovuoto e come avviene? 2017-08-02T14:27:38+00:00

Che cos’è il sottovuoto e come avviene?

Il sottovuoto è letteralmente uno stato di rarefazione dell’aria a una pressione inferiore a quella atmosferica (naturalmente il sottovuoto assoluto è irraggiungibile, però le migliori confezionatrici possono raggiungere un livello di sottovuoto del 99,9%). La rarefazione dell’aria, o la sua sostituzione con gas inerti (miscele di gas alimentari), ha come conseguenza fondamentale la riduzione della presenza di ossigeno, che, come noto, è un gas vitale non solo per l’uomo ma anche per microrganismi quali muffe e batteri. La consistente riduzione di ossigeno permette quindi di bloccare la proliferazione di tali microrganismi e le loro attività fermentative, impedendo inoltre alterazioni del prodotto da conservare. La condizione ottimale di rarefazione dell’aria viene creata in un microambiente, come ad esempio una busta, un contenitore, una vaschetta, grazie ad uno specifico macchinario dotato di pompa per l’estrazione dell’aria e di dispositivo di sigillatura, che consenta di mantenere la rarefazione dell’ossigeno stabile all’interno del microambiente.

Scopri la nostra campana Mistral per prolungare il confezionamento

Come funziona il confezionamento in atmosfera modificata o Modified Atmosphere Packaging (MAP)? 2016-10-07T15:29:33+00:00

Le macchine sottovuoto a campana di Besser Vacuum, eliminano l’aria presente all’interno dei sacchetti sottovuoto sostituendola con una miscela di gas inerte, in modo tale da ridurre o eliminare le principali degradazioni del prodotto e mantenere il colore e le proprietà organolettiche. Inoltre è possibile mantenere una percentuale di ossigeno per evitare la proliferazione di batteri anaerobi o utilizzare l’azoto per preservare interi gli alimenti fragili.

Che cos’è l’atmosfera modificata o controllata – Modified Atmosphere Packaging (MAP)? 2016-10-19T14:19:42+00:00

l’atmosfera modificata o controllata è una tecnologia di confezionamento che permette di sostituire l’aria con una miscela di gas, in modo da rallentare considerevolmente la moltiplicazione della flora batterica putrefattiva. I gas utilizzati sono prevalentemente costituiti da azoto, ossigeno e anidride carbonica che aiutano a prolungare i tempi di conservazione del prodotto mantenendone inalterate le proprietà organolettiche e nutrizionali grazie all’azione inibente e batteriostatica dei gas utilizzati.

Scopri la nostra campana sottovuoto Mistral per confezionare in atmosfera modificata

Quale è il tempo di cottura sottovuoto della carne di manzo porzionata? 2016-07-15T15:28:33+00:00

Il tempo di cottura sottovuoto della carne di manzo porzionata – 150/200 g – è di 50 minuti a queste diverse temperature:

  • 55° C per una cottura al sangue
  • 57° C per una cottura media
  • 60° C per una cottura ben cotta

Per eseguire questa tecnica di cottura a bassa temperatura si necessità di una macchina confezionatrice sottovuoto per confezionare il cibo e di un termocircolatore per cuocere a temperatura controllata e costante. Cosi si evita che la temperatura subisca oscillazione e si sviluppino batteri all’interno del cibo.

Quanto dura di più il cibo conservato sottovuoto? 2015-09-02T17:41:28+00:00

Grazie all’estrazione dell’aria e quindi alla mancanza di ossigeno all’interno della busta, la proliferazione batterica è fortemente limitata, se non addirittura azzerata grazie al confezionamento sottovuoto. Di conseguenza la shelf-life del cibo preservato sottuovuoto può estendersi al doppio, o persino al triplo della sua normale durata. Si parla sempre di cibo confezionato sottovuoto da fresco e non dopo svariati giorni di esposizione all’aria.

Quali cibi è possibile conservare sottovuoto? 2016-04-29T11:33:54+00:00

E’ possibile conservare qualsiasi cibo tranne cibi che tendono a fermentare in mancanza di ossigeno (come patate, avocado, etc.), ammesso che non sia caldo oltre i 25°, altrimenti il vapore potrebbe indebolire la saldatura ed entrare nella pompa, andando a danneggiare l’olio. Assicurarsi sempre che la parte della busta dove avviene la saldatura sia perfettamente asciutta prima di procedere al ciclo sottovuoto.

Quali cibi è possibile cucinare sottovuoto? 2015-09-02T17:33:08+00:00

E’ possibile cucinare qualsiasi cibo, benchè carni (pollame, manzo, vitello, maiale…), pesce (salmone, tonno, halibut…) esaltino in modo particolare le loro proprietà nutritive e i loro sapori siano evidenziati maggiormente grazie a questo tipo di cottura a bassa temperatura.
Verdure, frutta e persino uova possono essere cucinate sottovuoto con eccellenti risultati.
Le salse, sia per dolci che per sughi salati, trovano un’ottima realizzazione nella cottura sous-vide che le rende particolarmente cremose, amalgamandone dolcemente i singoli ingredienti all’interno.

E’ possibile conservare cibi caldi in sacchetti e vaschette? 2015-09-02T17:35:22+00:00

E’ sconsigliabile mettere sottovuoto cibi caldi poiché il vapore creato dal calore scalda la busta o il film posto sopra la vaschetta che non sempre sono idonei al riscaldamento. Inoltre tale vapore sprigiona umidità che pregiudica la qualità della saldatura.

Qual è il modo migliore per cucinare i cibi confezionati sottovuoto? 2015-09-02T17:35:34+00:00

Tra i modi più appropriati per cucinare il cibo sottovuoto vi sono il bagnomaria ed il forno a vapore a basse temperature (max 115°C).

Come posso pulire le confezionatrici dopo l’utilizzo? 2015-09-02T17:35:43+00:00

Le confezionatrici devono essere pulite con un panno morbido imbevuto di acqua ed un detergente neutro. Evitare di utilizzare prodotti che possano abradere e rovinare la superficie della macchina. Non usare acqua direttamente sulla macchina poiché vi è il rischio che entri all’interno dell’apparecchio provocando guasti.

Se utilizzo poco la confezionatrice, è consigliabile qualche particolare accorgimento o manutenzione? 2015-09-02T17:35:53+00:00

Solo per quanto concerne le confezionatrici a campana è bene utilizzare il tasto “gastro/pump” per riscaldare e pulire la pompa se la macchina non è stata utilizzata per qualche mese.

Con la conservazione sottovuoto la durata di conservazione del cibo aumenta o rimane la stessa? 2015-05-18T09:59:20+00:00

La conservazione sottovuoto, sia in frigorifero che in freezer ovviamente aumenta la durata di vita del prodotto rispetto alla conservazione normale. Tale aumento di tempo dipende dal tipo di prodotto, dal suo stato (fresco, cotto, etc.) e dalla sua qualità.

Posso utilizzare i sacchetti per sottovuoto nel forno a microonde? 2015-09-02T17:36:00+00:00

I normali sacchetti per sottovuoto non sono indicati per raggiungere le alte temperature. Per tutte le applicazioni di cottura e riscaldamento vi sono le speciali buste per cottura Besser Vacuum che possono raggiungere i 115°C e sono indicate per cottura in forno a microonde, al vapore e a bagnomaria.
E’ molto importante assicurarsi che le buste che si stanno utilizzando siano idonee al riscaldamento e che si rispettino i limiti di temperatura consigliati, altrimenti il rischio è che vi siano migrazioni di sostanze contenute nel sacchetto all’interno dei cibi.

Perché la carne rossa diventa scura quando è conservata sottovuoto? 2015-05-13T17:08:40+00:00

Togliere l’aria dalla busta significa di conseguenza togliere ossigeno. Questo comporta lo scurirsi della carne rossa che, dopo breve tempo, assume un colore marrone intenso, ma non pregiudica assolutamente né lo stato né  il sapore dell’alimento. Per riottenere il colore originale è sufficiente aprire il sacchetto e lasciare la carne all’aria per qualche decina di minuti.

Ci sono cibi che è consigliabile non conservare sottovuoto? 2015-09-02T17:36:10+00:00

Sì, sono tutti i cibi che tendono a fermentare in mancanza di ossigeno come patate, avocado, etc.

Dopo aver confezionato un cibo sottovuoto, posso conservarlo in freezer? 2015-05-18T10:04:09+00:00

Naturalmente. La conservazione del cibo sottovuoto in freezer evita il formarsi di ghiaccio all’interno del sacchetto e la conseguente perdita di sostanze nutritive del prodotto al momento dello scongelamento.

Quali sono i vantaggi delle macchine Besser Vacuum rispetto alla concorrenza? 2015-10-09T17:45:04+00:00

Besser Vacuum ha dedicato anni di ricerca, sviluppo e progettazione nella creazione di macchinari Made in Italy performanti e affidabili, realizzati con materiali di alta qualità e dal design pratico e originale. L’ampia gamma consente di trovare un’apparecchiatura per ogni esigenza professionale.

In che cosa differiscono le buste Besser Vacuum dai comuni sacchetti per la conservazione del cibo? 2015-05-18T10:23:16+00:00

I comuni sacchetti non sono efficaci per eliminare il ristagno d’aria all’interno poiché non possiedono una “barriera” che consente di mantenere il vuoto nel sacchetto: ciò può portare ad un rapido deterioramento dei cibi.
Le buste Besser Vacuum sono fabbricate con apposito film PA/PE preposto alla conservazione del cibo sottovuoto e sono disponibili sia in versione liscia che goffrata, in varie dimensioni.

Che differenza c’è tra una busta per sottovuoto liscia ed una goffrata? 2017-05-18T13:52:00+00:00

Che differenza c’è tra una busta per sottovuoto liscia ed una goffrata?


Entrambi i tipi di busta sono composti dello stesso materiale (PA/PE) ma con spessori diversi. La busta liscia è disponibile in varie grammature (70, 90 e 140 my), la busta goffrata è disponibile in 90 my.
La differenza principale riguarda il tipo di applicazione: la busta liscia è indicata per confezionatrici a campana, mentre quella goffrata deve essere utilizzata per le confezionatrici ad aspirazione esterna.
Nella confezionatrice a campana, quando si desidera fare un vuoto esterno (busta appoggiata esternamente alla campana), è raccomandabile utilizzare una busta goffrata poiché lo speciale tipo di zigrinatura consente di estrarre efficacemente l’aria dal sacchetto. E’ indispensabile seguire tali raccomandazioni per ottenere un vuoto ottimale.

Quanto tempo ci vuole per confezionare un cibo sottovuoto con le confezionatrici Besser Vacuum? 2015-09-04T10:15:50+00:00

Dipende dal tipo di confezionatrice, dalla dimensione della busta e dal volume del contenuto.
Le confezionatrici a campana impiegano solitamente tra i 20 e i 40 secondi per confezionare un cibo sottovuoto, ma questo tempo varia soprattutto in base alla potenza e dimensione della pompa: più la pompa è grande, più rapido sarà il vuoto. Per quanto riguarda le aspirazioni esterne solitamente il ciclo non supera i 60 secondi, ma anche in questo caso dipende dalla dimensione della busta rapportata alla potenza della pompa per vuoto inserita all’interno della confezionatrice.

Posso aspirare liquidi con le macchine sottovuoto Besser Vacuum? 2015-05-18T10:15:00+00:00

E’ possibile confezionare liquidi nelle buste con una confezionatrice a campana. Le confezionatrici ad aspirazione esterna NON consentono di conservare liquidi all’interno delle buste: vi è però la possibilità di conservarli all’interno dei pratici e appositi contenitori per sottovuoto Besser Vacuum.

Posso riutilizzare gli stessi sacchetti per un nuovo sottovuoto? 2015-05-18T10:15:56+00:00

Besser Vacuum sconsiglia il riutilizzo dei sacchetti perché potrebbero esserci dei residui di alimenti o umidità all’interno della busta: questo è negativo sia dal punto di vista igienico che della qualità del vuoto.
Qualora il sacchetto sia perfettamente pulito e senza residui è possibile riutilizzarlo.